Home/UV LED o UV tradizionale? L’evoluzione della specie

You are here

UV LED o UV tradizionale? L’evoluzione della specie

22 112017

description

A Print4All sarà possibile esplorare le nuove frontiere delle macchine da stampa che sfruttano la tecnologia UV LED: impensabili fino a qualche tempo fa sono oggi diventate una realtà che promette prestazioni superiori. Tra le aziende che propongono questa tecnologia ci sarà anche Printgraph, per presentare gli inchiostri giapponesi Toyo Ink con polimerizzazione UV Low Energy/LED.

La lampade LED rappresentano l’alternativa perfetta alle lampade a incandescenza. Oltre a offrire un’intensità luminosa superiore con un consumo energetico molto più ridotto, sono ecologiche visto che non contengono mercurio, non emettono calore e la loro durata è circa 10 volte maggiore rispetto alle lampadine tradizionali, che ogni giorno diventano sempre più obsolete e la cui fabbricazione è attualmente proibita.

Solo qualche anno fa parlare di tecnologia LED nel mondo della stampa poteva risultare prematuro. I primi prototipi di lampade avevano una potenza in uscita molto bassa, la distanza dal supporto condizionava l’efficacia nello sviluppo della polimerizzazione, la lunghezza d’onda che avrebbe caratterizzato l’emissione delle lampade era ancora molto incerta e con difficoltà si trovavano materie prime per formulare inchiostri UV LED performanti.

Oggi la situazione è cambiata. Tutti i principali produttori di macchine da stampa annoverano uno o più esemplari con tecnologia UV LED già in funzione presso i propri clienti o in procinto di essere installate.

L’evoluzione nell’UV LED negli ultimi tempi è stata notevole. All’inizio del 2014 ancora si incontravano delle difficoltà a rendere stabili gli inchiostri. Nel giro di 12 mesi si sono raggiunte prestazioni eccezionali, test di stampa in quadricromia con velocità fino ai 18.000 f/h, buona stampabilità con ridotto dot gain. Insomma, sembra che la strada sia aperta e ormai in discesa. Molti ostacoli sono stati superati, per esempio la distanza che si deve mantenere tra lampada UV LED e la superficie da polimerizzare varia da 1 a 25 mm, mentre sulle lunghezze d’onda i più concordano che la più performante sia quella pari a 385 nanometri.

La durata dei diodi LED è intorno alle 25.000/30.000 ore. I consumi di energia sono molto bassi, basti pensare che i LED si accendono e si spengono come una normale luce, quindi non hanno bisogno di tempi di accensione e di innesco. I consumi in stand-by della macchina da stampa sono pertanto nulli: i LED, quando la macchina gira a vuoto, sono spenti.

Certo, non è tutto perfetto. Alcuni aspetti devono essere migliorati e riguardano soprattutto i costi sia delle lampade che degli inchiostri.

Printgraph, azienda che ha già confermato la propria presenza a Print4All, distribuisce in Italia gli inchiostri della giapponese Toyo Ink, azienda che ha avuto un ruolo pionieristico nello sviluppo di inchiostri con polimerizzazione UV Low Energy/LED, nel rispetto delle ormai severe norme di sicurezza quali REACH e RoHS.

Toyo Ink ha come obiettivo primario quello di migliorare sempre più le norme di sicurezza, riducendo al minimo le emissioni di CO2 legate sia alla produzione che all’utilizzo dell’inchiostro.

L’inchiostro Toyo Ink con tecnologia Low Energy/LED garantisce prestazioni elevate nella stampa, un impatto visivo straordinario e, infine, una combinazione delle migliori proprietà degli inchiostri offset con materie prime nobili e una tecnologia di polimerizzazione con performance produttive.

 

Copyright © 2016 Fiera Milano SpA
SEDE LEGALE Piazzale Carlo Magno 1, 20149 Milano
SEDE OPERATIVA Strada Statale del Sempione, 28 - 20017 Rho (Milano)
P.IVA C.F. 13194800150 - Tel. +39 02.4997.1 - Fax. +39 02.4997.6252
e-mail: print4all@fieramilano.it

PRIVACY COOKIE