image

SOSTENIBILITÀ, INDUSTRY 4.0 E UNA NUOVA CONSAPEVOLEZZA PER IL SETTORE: PRINT4ALL CAMBIA DATE E DÀ APPUNTAMENTO DAL 3 AL 6 MAGGIO 2022

Leggi il comunicato

Scopri tutte le novità

image

SOSTENIBILITÀ, INDUSTRY 4.0 E UNA NUOVA CONSAPEVOLEZZA PER IL SETTORE: PRINT4ALL CAMBIA DATE E DÀ APPUNTAMENTO DAL 3 AL 6 MAGGIO 2022

Leggi il comunicato

Scopri tutte le novità

Il packaging, protagonista e compagno nel lockdown
image
L’industria del packaging è quella che meno ha sofferto la crisi produttiva perché si è trovata a dover rispondere a un incremento della domanda di prodotti alimentari, farmaceutici e medicali.

L’industria del packaging è quella che meno ha sofferto la crisi produttiva perché si è trovata a dover rispondere a un incremento della domanda di prodotti alimentari, farmaceutici e medicali. Se #iorestoacasa ha certamente penalizzato il settore del lusso e della cosmesi, ha invece enfatizzato le scelte di beni di consumo alimentare e di cura della persona. In questi ambiti le caratteristiche protettive dell’imballo hanno permesso di garantire quello schermo alla contaminazione necessario al consumatore, anche dal punto di vista psicologico, diventando sinonimo di sicurezza. Sino a generare anche nelle scelte politiche ripensamenti (ancora in corso) sulla plastic tax, o almeno sulla sua originaria formula.

 

Il mercato

È dalla fonte Prometeia che arrivano alcuni dati sull’andamento del mercato che toccherà il segmento del packaging flessibile. Per l’industria si attendono perdite prossime al 14% e in generale le previsioni sul 2020 presentano una tenuta della Farmaceutica (+3,9%), ma una caduta nell’Alimentare e Bevande (-4,6%) legata soprattutto al crollo previsto per il settore Ho.Re.Ca (-26,7%). Tutti i principali micro-settori alimentari risultano in flessione e ciò che è già elemento consolidato è il drastico calo della domanda B2B e dell’export. Per quanto riguarda il mondo degli stampatori e dei converter l’opportunità nuova nasce dalla battaglia che si genererà nei Brand Owner per arricchire il packaging dei loro prodotti facendolo diventare un elemento differenziante per la scelta del consumatore. Materiali (green) e ruolo di comunicazione che ha il packaging stampato sono le due direttrici per ingaggiare il cliente.

 

L’opportunità in più: il delivery

Ci sono inoltre diverse indicazioni che portano a riflettere su come il valore del packaging abbia acquisito nuova consistenza, sia come elemento funzionale di protezione sia come strumento a supporto di una industria che ha sperimentato una grande crescita, durante il lockdown: quella dell’e-commerce.

La crescita esponenziale delle consegne a domicilio, con il successo delle moltiplicatesi piattaforme di e-delivery, ha ancor di più fatto apprezzare la capacità del packaging di favorire lo spostamento sicuro dei prodotti sino alla casa dei consumatori. La consegna a domicilio è un fenomeno che continua a far parte della nuova normalità, anche dopo la riapertura definitiva di ristoranti e bar.